Retina Italia Forum

Torna alla Home Page del Forum


SEI UN UTENTE NON REGISTRATO.

Se vuoi partecipare alla discussione clicca su accedi al Forum oppure, se ancora non l'hai fatto, registrati adesso. Per un corretto utilizzo di questo servizio, invitiamo i nostri gentili utenti, a consultare le norme del regolamento. Grazie!



TITOLO DISCUSSIONE: rigenerazione del nervo ottico
PROPOSTA DA: william
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 26/11/2017 21:45:05

IL SUO MESSAGGIO: mi chiamo William ho il nervo ottico danneggiato da una malattia chiamata "crouson" il crouson è una malattia che si sviluppa all'età di 8 mesi circa, il cranio da cartilaggine diventa osso e non si sviluppa in base alla crescita e sviluppo del cervello causando così la compressione del cervello all'interno della scatola cranica causando nel mio caso lo schoiacciamento dei nervi ottici e danneggindoli e facendomi perdere la vista perchè non trasmettono più il segnale al cervello. Ovviamente nel caso del cranio ho subito degli interventi a Parigi che hanno dato spazio al cervello ampliando la scatola cranica ; ma il danno dei nervi ottici era già causato. Se ci sono scoperte per rivitalizzare e rigenerare il nervo ottico chiedo gentilmente di essere informato . Grazie



INTERVIENE: Maddalena
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 27/11/2017 13:01:31

LA SUA RISPOSTA: ciao, william,i tuoi nervi ottici sono da rigenerare completamente oppure da proteggere? Come avrai letto in altri post sull'argomento per la protezione esistono tanti integratori, dal q10,alla citicollina,al colirio NGF ancora in studio,e anche 'Epigallocatechingallato contenuto nel tè verde ,per la rigenerazione occorrono studi mirati con staminali ma il problema è ancora complicato perché i nervi devono anche essere rivestiti di mielina che velocizza i segnali.



INTERVIENE: Brillo
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 04/12/2017 17:03:43

LA SUA RISPOSTA: Purtroppo credo che faremo tempo a diventare ciechi tre volte prima che sviluppino qualcosa per rigenerarlo! Come in tutti gli altri campi della farmacologia, siamo migliori consumatori da malati



INTERVIENE: Maddalena
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 05/12/2017 09:56:43

LA SUA RISPOSTA: ciao Brillo,hai notato come fioriscono continuamente nuovi integratori,sostanze che non hanno bisogno di ricerche costose da parte delle industrie,spesso soluzioni con poco principio attivo così non rischiano di creare danni e si possono vendere a tutti, basta spendere in pubblicità e nel look della confezione, meglio vendere a una grossa platea di gente sana, creandogli delle necessità, che spendere in ricerche costose e rischiose per un piccolo gruppo di persone ammalate.



INTERVIENE: Maranzana
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 01/01/2018 21:43:57

LA SUA RISPOSTA: Anche io ho uno il nervo ottico difettoso a causa di un incidente. Ho preso per alcuni anni la citicolina, ma non ho trovato significati miglioramenti. Verò è che neppure peggioramenti del mio stato ci sono stati. Spero sempre in un trial di sperimentazioni ma nonne ho ancora trovati. Cè qualcuno che mi sa indirizzare? Ringrazio anticipatamente chi mi può dare un consiglio.



INTERVIENE: fran
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 02/01/2018 14:10:36

LA SUA RISPOSTA: ciao., qualche tempo fa era stato pubblicato anche sul forum che a Boston stavano sperimentando un sistema basato su farmaci, per risolvere il problema della guaina di mielina. nel team era presente anche la dottoressa Faggiolini, ma da un po' non se ne sente più nulla; qualcuno ha qualche novità?