Retina Italia Forum

Torna alla Home Page del Forum


SEI UN UTENTE NON REGISTRATO.

Se vuoi partecipare alla discussione clicca su accedi al Forum oppure, se ancora non l'hai fatto, registrati adesso. Per un corretto utilizzo di questo servizio, invitiamo i nostri gentili utenti, a consultare le norme del regolamento. Grazie!



TITOLO DISCUSSIONE: Glaucoma a pressione normale
PROPOSTA DA: Zizio
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 23/05/2018 21:40:13

IL SUO MESSAGGIO: H



INTERVIENE: Maddalena
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 24/05/2018 09:40:57

LA SUA RISPOSTA: ciao zizio,non hai scritto nulla del glaucoma a pressione normale,credo che a molti frequentatori del forum farebbe piacere se tu potessi condividere le tue conoscenze e le tue esperienze.



INTERVIENE: Zizio
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 24/05/2018 14:12:41

LA SUA RISPOSTA: Ciao Maddalena . Scusa per ieri ma ho sbagliato qualcosa. Sono affetto dal 2003 da atrofia del nervo ottico. Il tutto è' cominciato quando tornando in auto dal lavoro, vedevo appannato, la sensazione di avere qualcosa nell occhio. Mi sono recato dall 'oculista il quale ha diagnosticato il nervo ottico pallido all' occhio destro, mentre tutto bene quello sinistrol Ha ritenuto di farmi fare un day ospital, per escludere patologie importanti e la sclerosi multipla. Fortunatamente niente di tutto questo. Questo oculista mi ha mandato da un neuroftalmologo a Milano (noi abitiamo in provincia) la quale ha confermato la stessa diagnosi. La causa , sostiene la dott.ssa , potrebbe essere stata una lievissima ischema, cioè non è' arrivato sangue al nervo ottico. Per'o' questa e' solo un'ipotesi. Dal 2003 fino al 2014 e' stato un peregrinare da un oculista all'altro . Sempre la stessa cosa. Intanto la vista si abbassava: l 'occhio ds. sempre , mentre il campo visivo del sinistro si restringe. Ho 8/10 pero, la visione e' solo in centro: si chiama "foro stenopeico" . E dal 2014 che un oculista di Bologna, un neuroftalmologo, conferma che si tratta di un glaucoma a pressione normale e vi viene prescritto un collirio per tenere sempre la pressione dell occhio bassa. Fino al 2014 non mi è' stata data nessuna terapia, ecco perché' la vista e' peggiorata. Da 3 anni sto facendo delle sedute di agopuntura Boel a Bologna e prendo degli integratori e il retinolo palmitato. Questa e' a grandi linee la mia situazione. Avrei ancora tanto da raccontare per'o dai sono molto contento di partecipare al vs forum e avrei piacere di scambiare le varie esperienze anche con gli altri utenti . Sono a vs disposizione. Grazie è buona giornata



INTERVIENE: Roby77
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 20/10/2018 18:46:47

LA SUA RISPOSTA: Ciao Maddalena, Ciao Zizio Il Glaucoma a pressione normale è una patologia difficile da diagnosticare, la mia esperienza lo testimonia ed anche quella di Zizio non è da meno. Da circa 10 mesi ho scoperto, da solo, di avere il glaucoma nonostante i controlli oculistici annuali, il mio è un glaucoma primario ad angolo aperto a bassa pressione (o pressione normale) che si è presentato in maniera asimmetrico con danno grave su occhio sx. In una visita sul lavoro eseguita nel 2014 l’oculista dell’equipe medica mi segnalò una pressione appena superiore al limite 20-22 mg e mi consigliò controlli più approfonditi. Mi recai nel reparto oculistico di un famoso ospedale della capitale e a seguito delle mie segnalazioni controllarono la pressione oculare (stessi valori) e fecero una pachimetria, lo spessore della mia cornea era superiore al normale, per cui ritennero che la pressione oculare rilevata, non era per me preoccupante. Solo a gennaio 2017 mi fu rilevata una leggera atrofia del nervo ottico, ma ritenuta fisiologica dell’età (64 anni), quello era il momento per eseguire un OCT ed un campo visivo, invece mi fu detto di stare tranquillo e di ritornare dopo un anno. A dicembre 2017, mentre guardavo la TV , provai a chiudere un occhio per volta e mi resi conto che nel sx vedevo pochissimo. Cominciai un lungo percorso con visite presso i vari specialisti della capitale e della nazione, escluse le varie complicanze di possibili ischemie, ecc. iniziai la cura con i colliri, prima con un principio attivo, dopo 3 mesi con due, ecc. Ormai sono in terapia massima e non si riesce a stabilizzare la IOP sotto i 15 mg. A tal punto sono costretto a sottopormi ad intervento chirurgico di Trabeculectomia, in alternativa intervento di microchirurgia tipo Ex Press o XEN gel stent che presentano meno complicanze, ma meno funzionali nella riduzione della IOP a lungo termine. Purtroppo questo percorso si presenta complesso e tortuoso e la nostra vista è un bene di primaria importanza.