Retina Italia Forum

Torna alla Home Page del Forum


SEI UN UTENTE NON REGISTRATO.

Se vuoi partecipare alla discussione clicca su accedi al Forum oppure, se ancora non l'hai fatto, registrati adesso. Per un corretto utilizzo di questo servizio, invitiamo i nostri gentili utenti, a consultare le norme del regolamento. Grazie!



TITOLO DISCUSSIONE: Consiglio oculista per Glaucoma in Umbria
PROPOSTA DA: gio67
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 19/02/2021 13:10:36

IL SUO MESSAGGIO: Salve a tutti, ho 53 anni e nel 2018 sono stato curato ad occhio sinistro per una lieve cheratite e blefarite dai medici del pronto soccorso della mia città con delle gocce oculari contenenti anche del cortisone. Al termine della cura (7 giorni) mi sono recato nuovamente al P.S. oculistico inquanto l' occhio sinistro presentava una anomala riduzione di visus. Avendo familiarità di glaucoma (dai 40 anni ho sempre effettuato visita di controllo annuale) ho insistito perchè mi venisse misurata la pressione oculare che è risultata essere alta OD 28 mmHg OS 30 mmHg. Sono stato diagnosticato come responder al cortisone e mi sono state esaminate le papille la retina e il nervo ottico tutto nella norma e data terapia per bocca Diamox (3 giorni) al fine di abbassare la pressione oculare. Da allora la mia pressione non è più tornata ai valori precedenti ma è sempre stata border line 21-22 mmHg (mattina) e nel mio occhio sinistro si è sviluppata velocemente una cataratta che non mi permette di vedere bene. La settimana scorsa ho fatto visita controllo semestrale è risultato tutto a posto tranne la pressione oculare OD 21 OS 24 (mattina).A questo punto il mio oculista mi ha consigliato di effettuare intervento di sostituzione cristallino e poi vedere se i valori della pressione si abbassano altrimenti mi ha anticipato che dovrò iniziare una terapia a vita con collirio. Leggendo i vostri post ho visto che questi colliri possono dare diverse contro-indicazioni e documentandomi in rete ho trovato informazioni scientifiche pro e contro della tecnica laser SLT che secondo alcuni studi dovrebbe esssere utilizzata a bassa intensità prima dei colliri. Da qui nasce la mia richiesta ovvero avrei bisogno del nominativo di un bravo oculista con esperienza specializzato in galucoma che pratichi questa tecnica a cui chiedere un consulto e mi sappia consigliare su cosa è meglio fare per il mio caso. Mi scuso in anticipo se sono stato lungo e vi ringrazio per la gentile attenzione.



INTERVIENE: Roby77
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 19/02/2021 17:34:34

LA SUA RISPOSTA: Ciao gio67 Se vuoi un parere autorevole sulla tua condizione e sul da farsi ti consiglio di farti una passeggiata a Pisa dal Prof. Nardi, puoi prenotare tranquillamente al CUP dell'università Pisana, tramite intramoenia ed essere ricevuto quanto prima. La vista è un bene prezioso e con tale pressione oculare corri il rischio di fare danni irreversibili.



INTERVIENE: gio67
PUBBLICATO IL (giorno e ora): 19/02/2021 19:44:35

LA SUA RISPOSTA: Ciao Roby77 grazie per l'aiuto .... contatterò il professor Nardi nella speranza di poter essere visto prima del 14 Marzo data in cui il mio oculista ha programmato l'intervento di cataratta.